Ristoranti all'Aquila e provincia

Ricerca personalizzata

Ristoranti L'Aquila e provincia
Restaurants L'Aquila
Se siete interessati all'inserimento del Vostro ristorante o pizzeria, compilate il MODULO o telefonate al numero 02/26821718

. Teramo
.
Pescara
.
Chieti
.
L'Aquila

Clicca sui ristoranti e contatta direttamente le strutture da noi consigliate a L'Aquila e provincia

RISTORANTE
Restaurant

UBICAZIONE
Location

Vinalia

L'Aquila

Ristorante Il Bucaneve
(Presso Hotel Il Bucaneve)

Pescasseroli

I nostri consigli per mangiare bene nei ristoranti a L'Aquila e Provincie.

La cucina aquilana è influenzata dalla posizione collinare della Provincia, molto più vicina alle produzioni agricola e zootecnica dell’Appennino e dei colli sottostanti.
Agnello, prodotti a base di latte di pecora, grano e legumi danno vita a molti umili, ma saporitissimi piatti. Oltre ai maccheroni alla chitarra, vi invitiamo a provare i suricilli, la polenta di Pettorano, gli gnocchetti al cacio e uova, le linguine col farro e il tartufo nero, pregiato prodotto locale, tra i primi e gli arrosti d'agnello, il castrato, il capretto, l'agnello a cacio e uova., tra i secondi.
La valle Peligna – e Prezza in particolare - vanta anche un piatto di mare, la "capece", razza fritta conservata in tini di legno sotto aceto e zafferano. Di questa località sono noti anche i prelibati carciofi.
Un tipico antipasto servito da ristoranti e trattorie locali annovera l’ormai raro salame di pecora, in particolare a Scanno, e ancora, la fiaschetta aquilana, preparata coscia di maiale e insaporita con sale e spezie, la mortadella di Campotosto, mortadelline note come “coglioni di mulo”, il prosciutto di Basciano.e quelli affumicati di Introdacqua e Cansano.
Ricca la scelta di formaggi: pecorini, semplici o insaporiti, scamorze, caciocavalli e mozzarelle di bufala di Pesocostanzo.
Una spezia, usata in tutto il mondo, viene coltivata nell’altipiano del medio fiume Aterno: è lo zafferano, che insaporisce molti piatti locali. In tutta la Majella poi, è diffusissimo il finocchio selvatico.
Anche i boschi regalano frutti meravigliosi molto utilizzati in cucina, come le roscette, le castagne della val Roseto, con cui si preparano ravioli di castagne e panna e minestre di riso e castagne.
Tra gli altri prodotti che arricchiscono la cucina dei ristoranti aquilani vi sono le lenticchie di Santo Stefano, piccole e nere, i ceci di Capitignano, le verdure del Fucino (tra cui le favolose patate di Roccapia), gli orapi della Marsica, gustosi asparagi usati per condire la pasta o per la frittata, l'aglio rosso di Sulmona, che rende sublimi i fagioli in umido (meglio se quelli di Frattura) o i maccheroni alla puttanesca.
A Sulmona poi si deve una specialità dolciaria esportata in tutto il mondo, i confetti; in tutta la valle Peligna da gustare anche i ceci ripieni, le ferratelle, gli scarponi e le pizzelle.
Per chiudere in dolcezza un pranzo al ristorante, accompagnato dai vini DOC Montepulciano d'Abruzzo e il Trebbiano d'Abruzzo, si può ordinare una cassata abruzzese. In pasticceria sono poi da provare il caratteristico Pan dell’orso e i mostaccioli di Scanno e il torrone al cioccolato, dalla inalterabile morbidezza.
Molti anche i dolci a base di ricotta di pecora, tra cui spicca quella di Anversa.
Tipici della zona anche i digestivi, tra cui il ghentiane, a base di radice di genziana.