Ristoranti a  Palermo e provincia

Ricerca personalizzata

Ristoranti Palermo e provincia
Restaurants Palermo
Se siete interessati all'inserimento del Vostro ristorante o pizzeria, compilate il MODULO o telefonate al numero 02/26821718

. Palermo
.
Messina
.
Trapani
. Agrigento
.
Caltanissetta
.
Ragusa
.
Siracusa
.
Enna
.
Catania

Clicca sui ristoranti e contatta direttamente le strutture da noi consigliate a Palermo e provincia

RISTORANTE
Restaurant

UBICAZIONE
Location

Casa del Brodo... dal Dottore

Palermo

Il Baglio di Nonna Clelia

Polizzi Generosa

I nostri consigli per mangiare bene nei ristoranti a Palermo e Provincie.

La cucina palermitana fonde mirabilmente gli apporti culinari delle varie popolazioni che hanno dominato la Sicilia e le arancine di riso ne sono l’emblema, poiche’ gli ingredienti che formano queste crocchette dalla forma di arancia hanno diverse provenienze.
Altrettanto famosa e’ la pasta con le sarde, profumata ai semi di finocchio, di cui Palermo vanta la ricetta originale.
Molti altri sono i primi da provare al ristorante: sformato di anelletti al forno, pasta ‘ncasciata, (timballo di maccheroni), col nero di seppia, con i broccoli, con le melanzane e con i piselli.
Tra i secondi trionfa il pesce: tonno con cipollata, pesce spada gratinato, sarde a beccafico, polpi e naselli in tegame. Non manca pero’ la carne (da provare la stigghiola, interiora di capretto cotte alla brace con erbe aromatiche), anche se, come alternativa al pesce, a Palermo si consiglia di deliziarsi con le specialita’ delle rosticcerie o dei chioschi lungo la strada, tra cui si trovano anche le parti meno nobili del vitello, proposte in croccanti preparazioni, tra cui la frittula, frutti di mare e polipi.
Sapori intensi e genuini sono quelli delle panelle (frittelle di farina di ceci), delle guastelle (pagnottine ripiene di formaggio o ricotta e milza di vitello), delle moffolette, focacce al forno farcite in vari modi, dei cazzilli, crocchette di patate di forma allungata, dello sfinciuni, sfoglia lievitata condita con salsa di pomodoro e cipolla, per non parlare delle verdure fritte.
A proposito di verdure al ristorante e’ d’obbligo una porzione di caponata, glorioso mix di ortaggi, capperi, olive, zucchero e aceto.
Semplice, ma sempre tra le migliori leccornie, l’accoppiata pane e formaggio, meglio se pane palermitano, ricoperto di semi di sesamo, con una fetta di caciocavallo o pecorino oppure con la ricotta.
E la ricotta e’ l’ingrediente che costituisce il ripieno di molti dolci siciliani: la cassata e i cannoli, dolci noti in tutto il mondo, ricchi di simbolismi e colori, le sfince, le cassatedde, l’iris e la cuccia.
Le meraviglie della pasticceria contemplano anche il torrone, la pasta di mandorle, con cui si prepara la colorata frutta Martorana, la zuccata, la spongata e molti altri ancora, spesso legati a particolari ricorrenze, come il buccellato natalizio, e dalle forme piu’ svariate, comprese quelle di parti anatomiche, come le minne vergini.
Un dolce proveniente dalla dominazione araba e’ il gelato, che con sorbetti e granite rinfresca le calde estati.
Molte specialita’, soprattutto dolci, vegono realizzate con la frutta locale: fichi, che si fanno essiccare, cachi, nespole, agrumi, con cui si preparano i canditi, fichi d’India, angurie, con si prepara un fresco dessert, il gelo di mellone.
Il vino DOC del palermitano e’ il Bianco d’Alcamo.